AS SPORTING CLUB OLEGGIO

allenamento invernale al parco del Ticino

 

KANGEIKO 2006

 

Una fredda mattina, quella del 15 gennaio, data scelta per l’escursione invernale sulle rive del ticino (kangeiko) per con gli atleti del Karate e Contact dell’ASD Sporting club Oleggio.

All’appuntamento (ore 8,50 del mattino) con la temperatura di circa –4°, si aggregano anche Giorgio e Paolo,  del dojo di Luino; è la dimostrazione di quanto gli allievi ci tengano ad essere presenti a questi  “particolari” incontri.

Con loro,al ritrovo, il  posteggio del club di Oleggio, oltre al sottoscritto: Andrea e Luigi, i mitici fratelli del Contact, Salvatore e Sabatino, due “novizi” del Contact, i karatekas; Alberto Piantanida fedelissimo praticante cn 3°dan, i sempre presenti, Marcello e  Roberto, Luigi e Cristiano due cinture nere che da poco tempo hanno ripreso gli allenamenti ed il piccolo Davide Pascuzzo di 13 anni,che con il temperamento e la grinta ormai riconosciuti, stringendo i denti e sfoderando la “tecnica acquisita” ci ha seguiti in questa gelida “uscita”.

Si arriva, in auto, a circa 1,5 Km dal punto stabilito;e..via  di corsa, su una impervia straducola sassosa, la temperatura è scesa a -7°, un freddo cane ma, impavidi, all’arrivo, la preparazione atletica, impostata, come di consuetudine dal più alto in grado.

Mobilizzazione, stretching, addominali, flessioni sulle braccia…ormai il corpo è…surriscaldato!

…”Prendo la palla…tecniche a contatto, rotazioni, calci circolari, combattimento tra gli alberi, contro più avversari; lo scandire dei comandi, eccheggia sulla riva del ticino…tutti sono ormai “bollenti”…traspira, in così breve tempo una sorta di “solidarietà reciproca”, l’attenzione e la determinazione, anche di chi non ce la fa, viene recepita e assimilata anche dall’insegnante.

Si cambia “territorio”, la pendente riva del Fiume in secca per il combattimento libero.

 Uno,due,tre incontri,.. la fatica si fa sentire, il controllo della tecnica è sempre meno preciso; i colpi non sono più “puliti”, faccio ritornare gli allievi sulla riva.

Sentito i commenti, decido per l’ultimo esercizio: combattimento contro due avversari,…è con la foto di gruppo e il ritorno, camminando tra le stradine, ammirando il meraviglioso paesaggio invernale del parco del Ticino, che termina questa esperienza che ormai da parecchi anni propongo.

Un grazie a tutti i presenti, ed un encomio agli amici di Luino presenti all’incontro.

 

M° Michele Julitta