KARATE PESARO 2016

USAcli/Camdo Nazionale


Si è concluso con la competizione il weekend dedito al karate organizzato dal coordinamento di settore di USacli Nazionale, ente di promozione sportiva riconosciuto da coni.
Il sole ha accompagnato l'evento, e la seconda edizione Pesarese ne ha colto non soltanto i raggi ma anche il calore.
Alla mattinata di sabato presenti nell'accogliente Palafiera, una cinquantina di ufficiali di gara! Un corso di aggiornamento e formazione molto sentito, con svariate novità, in primis la nuova direzione assunta dal Maestro Ligure Alessandro Cozzani.
Le ore a disposizione passano in fretta, molti interventi e domande, dal parterre le proposte vengono accompagnate da democratiche votazioni e sentiti adeguamenti, un passo importantissimo per creare un gruppo colto e coeso di ufficiali di gara.
Tra i vari interventi spesso si testimonia di essere "ente di promozione" con valori veri, che devono accompagnare tutti dal dirigente al tesserato...che dire, "chapeau"! Si chiude con la tradizionale foto di gruppo. Tempo un paio d'ore ed i tecnici tornano sul parterre, i numeri aumentano, una settantina. Presenti molti Maestri di prestigio, un piacere enorme nel vedere e constatare la serietà, interesse e la sentita partecipazione!
Interessantissime le relazioni e gli interventi dei Docenti, tra i quali i Maestri: Brighenti di Verona, Palandri di Milano, Scalmati di Brescia! Tre ore a disposizione per procedere allo stage a cui hanno partecipato circa 200 persone, tra tecnici, cinture nere e colorate! Sempre più calore e vera partecipazione!!
I docenti intervenuti, i Maestri: Rino Cerzosimo di Mantova, Giacomo Orisio di Bergamo, Il campano Giovanni Ronga ed il Milanese Davide Baracchi! Certamente una giornata faticosa, ma il clima di amicizia e serenità sono stati una medicina per tutti!
Domenica 20 marzo la competizione! Si parte con un kata eseguito dalla pool arbitrale...il calore è sempre più alto!
Tantissime le rappresentative sociali provenienti da dieci Regioni.
Gli atleti si cimenteranno nella specialità kata e kumite, si devono contare una miriade di incontri, considerato che 250 atleti partecipano a due o tre gare, i tre tatami non garantiscono di velocizzare l'evento (certamente un altr'anno si dovrà pensare di allestire il quarto tatami), che si conclude nel tardo pomeriggio, ma dopo aver premiato decine e decine di ragazzi che con tanta volontà e sacrificio hanno stretto i denti e si sono cimentati nella disciplina di cui sono appassionati!
RINGRAZIO TANTO TUTTI COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO NELLA BUONA RIUSCITA DELLA MANIFESTAZIONE, VORREI POTER SCRIVERE TUTTI I VOSTRI NOMI, NON MI E' POSSIBILE, DIMENTICHEREI QUALCUNO...A PROPOSITO DI CALORE; I PALMI DELLE MIE MANI RISENTONO ANCORA OGGI DI TUTTO IL BATTERE CHE HANNO FATTO x APPLAUDIRE; RIPRENDEREI DA CAPO, ANCORA, TUTTO IL GIORNO, SOLO PER RIVEDERE IL SORRISO FELICE E SINCERO DEI PICCOLI ATLETI, NEL RICEVERE, SUL PODIO, LA MERITATA MEDAGLIA.

Michele Julitta Coordinatore Nazionale USacli/Camdo