1°Stage Nazionale USACLI - Pesaro

2-3-4 Giugno 2006

Duecentocinquanta partecipanti al 1°Stage Nazionale Arti Marziali USacli.

Molti i Docenti di prestigio, tra i quali,  non poteva mancare, l’onnipresente Shike GS Bertoletti, coadiuvato da Sensei Luigi Cattaneo.

I Maestri Julitta e Palandri con il Karate group and Similar Disciplines, hanno partecipato per il Fudokan ryu ed il Kobudo.

L’evento, parte integrante del Meeting annuale Usacli, è la cerniera  di quella costruzione  assemblata dal Dott. Daniele Lazzarini, che,  con la sua tenacia e perseveranza ha saputo aggregare nell’ente sportivo, federazioni importanti e numerose, come, per esempio, Fesik e Fikta.

All’apertura, venerdì 2 giugno, la presentazione dei vari docenti: gli atleti del gruppo, lasciati, come di consuetudine,liberi di partecipare, alle varie proposte, hanno lavorato insieme ai gruppi di karate Sportivo e Tradizionale, non tralasciando l’incontro con Palandri e Julitta, che,  aggregati a Sensei GSB, si” immergono” in dodici ore di studio di Ju Jitsu e Ken Jutsu.

GSB, con la sua solita simpatia, comunicabilità e tenacia, ha illustrato pregevoli tecniche ed ”impartito”,  una miriade di nozioni storico culturali, che, a fatica, si è cercato di assimilare.

Anche l’amico Paolo Russi, coordinatore Karate USacli Piemonte, aggregandosi al gruppo, con i suoi allievi, ha dato dimostrazione che esiste ancora chi vuole “apprendere il Budo senza il paraocchi”!

Con qualche problema organizzativo, si riesce  ad avere il tempo di presentare il Fudokan.

Pochi i presenti esterni:  M° Russi ed allievi e due incuriositi karatekas di altre organizzazioni, hanno assistito all’allenamento diretto  da Michele Julitta e Francesco Palandri.

Kihon,  Kata Taiji 1°,  tecniche di kumite, oltre a nozioni di Budo”..

La cultura tradizionale nel Fudokan, è, parte rilevante di studio!

Il gruppo termina il programma con il taglio del Bambù, proposto e guidato da Shike Bertoletti, che nonostante la mano dolorante, ha seguito tutti pazientemente, elargendo punizioni e complimenti con il suo noto  “spirito e simpatia”!

Applauso, saluti, ringraziamenti, strette di mano, alla fine di questo incontro che è certamente servito come verifica, confronto, assimilazione di quel “pozzo infinito” di informazioni e tecniche raccolte nelle Arte Marziali!

Michele Julitta