GSB Team a Carugo

8 Novembre 2008

 

Keiko Ni Dai

 

Ritrovo al dojo di Carugo (CO), diretto da Sensei Luigi Cattaneo, sabato 8 novembre 2008 per il Keiko periodico del GSB Team!

Dopo aver ricevuto le precise informazioni per l’incontro, oltre alle meticolose spiegazioni di Shike GSB su “argomenti e studio all’ordine del giorno”; gli zuishuin (colleghi) all’appello:

Sensei Luigi Cattaneo, Michele Julitta e Gianfranco Camerini, i tecnici Denis Sacchi, Massimo Manicone, Tino Bergomi, Gabriele Caccia, Ezio Gheno, Giuliano Garbuio; Stefano Draghi, in notevole ritardo, causato da problemi di lavoro, l’infortunata spettatrice Rita Casolo Ginelli ed il nostro “sempre verde” Shike Giacomo Spartaco Bertoletti!

Dopo i convenevoli, GSB consegna una Katana a Massimo Manicone, studente di Sensei Cattaneo, mentre le armi vengono accuratamente preparate per l’utilizzo! Con precisione Svizzera, sono le ore 15,00, lo Shike comanda l’hajime no torei (il saluto d’inizio)!

Gli esercizi di taiso (tai=corpo-so=grande), si  effettuano, accompagnati dalle spiegazioni di GSB.

Kenko taiso, ginnastica della salute; seitai ho, esercizi utili per correggere asimmetrie e sbilanciamenti; teate ho, metodo per usare la forza vitale delle mani; sotei ho, “ascoltare il corpo” e “ordinare le negatività d’impostazione”.

Le informazioni attraversano le stanche membra dei partecipanti, (siamo alla fine di una estenuante settimana lavorativa), arrivano come “l’acqua di una cascata”; immagazzinare tutto, anche per esperti marzialisti, è la prima delle “brusche cadute” della lezione!

Si passa al ko mi uchi, con tecniche di ju jitsu wjjko! La “revisione” (come l’ha chiamata GSB) del ni no kata, è estenuante, oltre le due ore e trenta di duro lavoro. Atemi, uchemi e kangetsu waza, vengono ripetuti all’infinito; a denti stretti,  i presenti, ubbidiscono ai decisi ordini dello Shike!

Decine di dimostrazioni effettuate con gli uke, sono seguite dagli studenti con la massima attenzione; nonostante ciò, anche dopo l’arrivo di Stefano Draghi, e la rivisitazione di un imprecisato numero di esercizi, insoddisfazione per il risultato e incomprensione, si colgono dalle parole del ns Shike!

Con gli iaito, lo studio dei kata Koden Enshin ryu, scuola di Soke Fumon Tanaka, uomo impegnato da venticinque anni nella pratica e ricerca del Bugei juuhappan (le nove arti marziali del Guerriero), stimato e conosciuto in tutto il “mondo del Budo”!

Interessante la parte dedita alle similitudini delle tecniche a mani nude con la spada, con una curatissimo studio di Tenkan!

Si chiude il Keiko con il tradizionale taglio del bambù, “suemonogiri”.

Un’esecuzione libera, soddisfa i presenti, che nonostante la stanchezza, sono passate quattro ore e trenta, danno prova di lucidità!

Con il richiamo del saluto finale alla “famiglia”, al maestro e tra colleghi o studenti, si conclude l’ennesimo tour de force del GSB Team.

Termino con una frase inviatoci dal ns Shike..

“Qui tra le colline, vicino all’antico stagno, la pace è più grande del cuore della notte”.   Non ascolto la voce degli uomini, ma contemplo il cielo”.

(Saigo Takamori 1828-1877 Samurai)

Mi viene spontaneo affermare, shoganhai (pazienza)!

Michele julitta

GSB Team Component