Shihan KENNETH FUNAKOSHI

"Una bella sorpresa"

 

 

 

Una “bella sorpresa”

 

Martedì 4 dicembre 2007, il tour di Shihan Kenneth Funakoshi, è finito con il Campionato del Mondo Shotokan Memorial Gichin Funakoshi, svoltosi il week end precedente.

Shihan Funakoshi “perde la coincidenza aerea”; l’handicap di tramuta in una “sorpresa” per il gruppo di Oleggio (che dista a pochi km  da Malpensa) del M° Michele Julitta.

Kenneth Funakoshi, rimasto molto colpito dall’interprete ufficiale del club, l’Istruttore cn 3° dan Denis Sacchi, telefona e prende accordi per la sera!

“Ho perso l’aereo, avete la possibilità  di fare un allenamento, per poi andare insieme a cena”? Spiacenti per l’intoppo, ma “felici di averlo con noi”, abbiamo subito organizzato il tutto; naturalmente con il consenso del Ns Shike GSB, che nonostante gli innumerevoli impegni, riuscirà ad onorarci, in compagnia di Sensei Angelo Balconi, della presenza a cena!

Che piacevole serata;..tra il gruppo dei più esperti karatekas, anche due principianti, hanno l’onore di praticare con Shihan Kenneth Funakoshi, cn 9° dan, parente di Gichin, la cui effige è collocata al centro dello “Shomen” in un numero incalcolabile di dojo sparsi nel mondo…non capita tutti i giorni, specialmente ad una associazione di provincia!

Lo Shihan con l’aiuto della puntuale e precisa traduzione di Denis, bersagliato dalle domande di chi scrive (M° Julitta), risponde con estrema precisione, e ci “illumina” su kihon, kata e bunkai.

Si stabilisce un’anomala sinergia con il docente; entusiasmo tra gli studenti, emozione e orgoglio di chi come Me, vive la situazione, come un evento di rilievo, “qualcosa di particolare”, probabilmente irripetibile!

Si conclude con la self defence,..”no karatedo” dice lo Shihan, che tra spiegazioni e pratica si “esibisce” in tecniche di ju jitsu e judo, precisando: “ho iniziato con il judo, non era ancora in auge il karate nel dopoguerra in USA (2° G.M.),”, “karatekas esperti, non devono avere il paraocchi, ma  aprirsi alle varie possibilità”, “nella corta distanza, un judoka ha una grande capacità di esecuzione, il karateka ha l’obbligo di imparare l’eventuale azione difensiva/offensiva”!

Parente di Gichin, 69 anni, studente con i più grandi tecnici JKA, “fisicamente integro”, Ho, abbiamo avuto tra Noi, un Maestro con la M maiuscola, le sue doti non si fermano alle “circostanze”: umile, modesto, gentile, corretto..cosa si chiede di più?!

Dopo la consueta foto di rito, è Shike GSB che dirige ed offre una splendida cena a base di vivande e “novelle marziali” !

Ringrazio Shihan K.Funakoshi, e Shike GSB il quale ci ha permesso di averLo con Noi

Michele Julitta