BUDOSHOW 2006

Slovacchia 10/11/12 Novembre 2006

AL BUDO SHOW CON GSB

Tra uno stage internazionale e l’altro Shike Bertoletti trova il tempo per organizzare le attivita' in ufficio proponendo ai propri collaboratori di “assisterlo” nei viaggi (Finlandia, Germania, Giappone, i più recenti).

La sera del 9 novembre 2006 (GSB è tornato solo il giorno prima), si parte per la Slovacchia in auto: Gianfranco Camerini, Luigi Cattaneo, il sottoscritto (Michele Julitta) e, naturalmente, un pepatissimo GSB.

Il programma prevede una fermata in Veneto, un appuntamento a Bratislava, l’arrivo a Zlin con la prima sessione di allenamento venerdì 10 alle ore 18,00.

L’allegra compagnia arriva in perfetto orario all’incontro; dopo i convenevoli entriamo nel dojo (un palestra olimpica costruita ai tempi dell’URSS) messo a disposizione per lo stage e la preparazione della manifestazione del giorno successivo: il Budo Show 2006 in Trencin, repubblica Ceca.

Si è iniziato  a “lavorare” durante viaggio, l’impronta è data: abbigliamento curato al dettaglio, katana, iaito, bokken, il wakizashi di Spartaco Bertoletti, taiso, enshin ryu, batto e notto di gruppo, l’esposizione delle armi, le “mani nude”, il kata di Sensei Cattaneo, il komiuchi, lo “scontro con i bokken”, il suemonogiri (taglio del bambù)!

Tra una pausa e l’altra, utilizzando gli spazi che Shike ci propone, assembliamo il tutto; provati dal viaggio e dal keiko,  dopo l’attesa cena, il meritato riposo!

La giornata che ci aspetta, la seconda, si preannuncia piuttosto intensa: tre ore di stage la mattina, un breve riposo, poi la partenza per Trencin per la preparazione dello Show.

In jeep con il Presidente Slovacco wjjf, Sensei Kocian persona gradevolissima, gli occhi sono puntati ai colori del paesaggio autunnale, uno scenario che il gruppo si gode con tanta allegria!

Arrivati, ci prodighiamo per lo Show.

E’ già spettacolo! Le sole armi collocate sopra un tavolo posto al lato del parquet destano curiosità tra  i numerosi presenti!

Il programma prevede “vari numeri”; tra i più seguiti quello delle “teste di cuoio”che con l'ausilio di luci, suoni e un buon lavoro di gruppo desta notevole successo

Nel taekwondo il M° Toni si esibisce in una spettacolare rottura di lastre di cemento utilizzando haito (colpo con il taglio della mano interno); via di seguito i vari interventi, le “belle ballerine” non mancano,  molte le interviste degli speakers televisivi!

Dopo ore di attesa si chiude con l’esibizione del team GSB: uno spettacolo nello spettacolo!

Entriamo tutti in scena con l’abbigliamento originale Japan, hashimaki, ecc., dopo il “saluto alla Katana”, iniziamo con uno spendido taiso/kokyu.

Primo taglio a  Shike Bertoletti, al quale capita “casualmente” un bambù di “ferro" formato gigante, che vola letteralmente sopra la testa di Luigi Cattaneo e arriva a 15/20 metri sbattendo sulle transenne, i due tronconi rimangono attaccati per pochi millimetri e Sensei GSB colpisce per la seconda volta: il bambù si disintegra, sono applausi scroscianti da aprte del pubblico.

Il doppio taglio di Sensei Cattaneo, quello di Camerini, il mio verticale, tutto a meraviglia.

Purtroppo un mio errore nel notto mi comporta un taglio alla mano sinistra, anche se il sangue cola per tutto il parquet non mi scompongo e prontamente Sensei GSB mi passa il suo hashimaki.

Terminiamo con il saluto al pubblico.

Il pubblico è in delirio e GSB al microfono ringrazia; a  show appena terminato l’organizzazione propone la presenza per il prossimo anno!

Dopo il buffet, torniamo in albergo per festeggiare la serata.

La compagnia è sempre più allegra, è un successo nonostante gli otto punti alla mano sinistra.

Il programma, che comprende tre ore di stage conclusive domenica 12, continua.

Luigi cattaneo si prodiga nella pulizia delle armi mentre Camerini “insiste” per fare l’ uke dello Shike; anch'io collaboro facendo del mio meglio pur seguendo il consigli degli altri di “prenderla con calma” a causa della ferita … sic!!

Al termine lo scambio dei regali, la foto di gruppo e con i docenti:

V. Schmidt 10° dan esperto di hambo, A.Scilliy 7° dan, Petras 7° dan, e gli altri, ovviamente non puo' mancare Shike Bertoletti ed il suo Staff.

Notiamo quanto il Presidente Kocian sia rimasto "colpito” dalla professionalità e dalla qualità del Team, complimentandosi più volte, accompagnandoci fino alle porte dell’auto ed auspicando un nuovo incontro!!

E' notte fonda quando arriviamo a casa felici anche se affaticati dal lungo viaggio di ritorno; Gianfranco Camerini guida instancabilmente, qualche caffè aiuta, le mie dita fasciate dolgono un poco, ma non ci sono problemi; i pensieri sono gia' rivolti alla giornata di lavoro che ci attende.

E' proprio vero che con GSB non ci si ferma mai.