Soke Kozo KUNIBA tour 2008

 

 

 

Soke Kozo Kuniba: Tour 2008

 

E’ per il terzo anno consecutivo che la Kunibakai Italia/Wasi sport, con la collaborazione di Samurai e Sportivo, USacli, Regione Lombardia, promuovono il tour Italiano di Kozo Kuniba caposcuola della Kunibakai International, Presidente della Japan Karate Federation, riconosciuta dalla W.K.F. (World Karate Federation)!

Parlando di Kozo Kuniba è obbligo ricordare il Padre Shogo morto nel 1992 all’età di 58 anni.

La fama di Shogo è mondiale. Insignito in vita dall’Imperatore del Giappone in persona per la “Maestria con la Spada”, dopo la morte la J.K.F. gli conferisce il 10° dan. Lascia gli onori   di tramandare il suo "Motubu Ha Shito Ryu”, stile di Karate di origine Okinawense, al Figlio Kozo (la famiglia Kuniba-Kokuba- può vantare 2000 anni di storia), così come il Goshindo (difesa personale), utilizzato anche dal corpo di Polizia Giapponese, e la scuola di Iaido (arte dell’estrazione della spada)!

Il difficile compito di Soke Kozo Kuniba, classe 1960, sembra comunque avere buone prospettive: circa quarantamila i tesserati nel Mondo e all’annuale competizione in Venezuela si contano una media di 2500 atleti!

A Shihan Frncesco Palandri del Kodokan S.Giuliano M.se, Shihan Michele Julitta, Novarese e Sensei Gianfranco Camerini, pavese, il gravoso compito di organizzare l’evento.

Venerdì sera, 14 novembre 2008, all’aeroporto Internazionale di Milano Malpensa, l’aereo che porta Kozo Kuniba è in perfetto orario.

Sono 18 ore di volo dal Giappone e al sottoscritto si presenta un Soke piuttosto affaticato. Con il mio pessimo inglese lo informo delle varie e lo trasporto a Casteggio (PV), base logistica e luogo di svolgimento del Tournament.

Dopo una lauta cena, in compagnia di Camerini e Luisa Varutti, il meritato riposo!

Primo stage il pomeriggio del giorno successivo, sabato 15, a Fagnano Olona (VA). Ospite la Fe.I.Ka (Federazione Italiana Karate) con il Presidente, Fabrizio Baratelli, promoter dell’incontro!

Un successo. Moltissimi i presenti ansiosi di conoscere il Soke.

Con la precisa traduzione dell’istruttore di Karate Denis Sacchi, Soke Kuniba, diffonde le massime della scuola, propone tecniche di Goshindo evolvendole, per i più esperti, con leve e proiezioni!

A fine incontro, con grande pazienza, il Soke si presta alla richiesta di numerosissime “foto ricordo”. La presenza dell’Assessore del luogo, con la consegna di un riconoscimento, è  sempre cosa gradita!

Domenica mattina Shihan Palandri “scarrozza” Kozo Kuniba a Bresso presso il dojo del Maestro Nino Caizzone tecnico della Federazione Europea e Discipline Associate.

E’ il secondo anno che il M° Caizzone si prodiga per lo stage con Kuniba e, visti gli ottimi riscontri, si prevede un prossimo incontro..

Il tour de force del Soke continua con la “rappresentanza”, nel pomeriggio, al Memorial dedicato al Padre Shogo, 2° Trofeo Città di Casteggio!

La competizione raccoglie molti consensi: 200 gli atleti, circa 20 le società partecipanti. Considerando le varie manifestazioni Lombarde di Società o Federazioni più o meno conosciute e la miriade di corsi e stage nella stessa domenica il risultato è soddisfacente!

Alla gara, di kata e kumite interstile aperta a tutti senza discriminazione alcuna, sono presenti Tecnici di fama Nazionale, tra i quali:  i M° Corrà, Manzoni, Trotta, Tagliaferro; scusatemi se non cito tutti, che con passione e professionalità hanno dato il loro contributo alla manifestazione.

A conclusione di una piacevole competizione, dove a tutti gli atleti è data la possibilità di potersi confrontare, la classifica per club che vede al 3° posto l’ASD Sporting club Oleggio, società diretta dal sottoscritto, 2° classificata il Dojo Kankudai del M° Luigi Cacciola e al primo posto il Kodokan S.Giuliano M.se di Shihan Francesco Palandri.

Alla consegna dei premi un raggiante    Kuniba, Gianfranco Camerini e il direttore di Samurai e Sportivo Natascia Bertoletti, “figlia d’arte” di Giacomo Spartaco, meglio conosciuto tra i marzialisti come GSB!

Si riprende la settimana, con un incontro divenuto tradizionale: lo stage di Cormano alla Palestra Santini, dojo diretto dal M° Alfredo Santini.

E’ Luigi Cattaneo il responsabile dell’evento; con “Luigi” il Soke si sente a casa, si conoscono da anni, è tra i pochi che si sono allenati in Giappone nel suo dojo!

Senza trasferta lo stage di martedì 18 a Casteggio, sotto l’egida della Wasi sport e di Sensei Camerini!

Notevole interesse suscita il Goshindo; presenti all’incontro anche praticanti di discipline non apparentate al Karate.

Mercoledì 19 è Palandri Shihan l’organizzatore della lezione a S. Giuliano M.se.

Con l’ausilio del M°Marco Malandrino e del suo perfetto inglese, nonché della presenza di Shike GSB, il Soke in serata propone un programma di karate tradizionale con kata e bunkai senza tralasciare il “goshindo di famiglia”!

Le “sette fatiche di Soke Kuniba” stanno per finire. L’ultimo incontro è a S. Maurizio D’Opaglio (NO) con la preziosa collaborazione della Scuola di Karate del luogo! A causa di problemi tecnici ho deciso di spostare lo stage previsto presso il mio dojo di Oleggio a S. Maurizio.

I responsabili, vedendo l’amico Maestro in difficoltà, offrono il proprio aiuto: nasce un incontro incentrato sul goshindo, con il  Soke raggiante, a tratti spiritoso, tra gli impegnati ed emozionati presenti.

A tutti coloro che ci hanno seguito in questa avventura vanno i nostri sinceri ringraziamenti, con la convinzione di avere contribuito alla crescita culturale e tecnica e la speranza di avere la possibilità di invitare Soke Kozo Kuniba negli anni a venire.

 

Michele Julitta

GSB Team Component