Stage a Borgosesia (VC)

 

Stage Arti Marziali Borgosesia

 

USacli Novara/Vercelli, organizzano presso il Centro Sportivo di via Valsesia in Borgosesia, uno stage di arti marziali, valido per l’acquisizione dei crediti formativi per i passaggi di dan e qualifiche tecniche.

Una bellissima giornata Domenica 11 settembre ‘11,..fatalmente si cade nella ricorrenza decennale dell’attacco alle torri gemelle in USA.

Un folto gruppo, siamo all’apertura dei corsi del nuovo anno sportivo, presente all’evento.

Docenti, Sensei Pasquale Di Pinto tecnico di Aikido e rappresentante USacli Vercelli, e Shihan Michele Julitta, nella veste di rappresentante tecnico Nazionale USacli/Camdo (Coordinamento Arti marziali e Discipline Orientali).

Come di consueto, la proposta dei tecnici è di: “conoscere ed approfondire le arti marziali, con nozioni tecnico/culturali appropriate senza dimenticare le prerogative/il motto principe dell’ente a cui siamo fortemente legati, ‘sport per tutti e di tutti’ “ !

Aikido, goshindo, karate, kenjutsu, sono le specialità a cui si dedicano i moduli di studio.

I Docenti sono coadiuvati, nell’espletare il loro programma, da alcuni tecnici presenti, ai quali va riconosciuto il merito della loro dedizione e collaborazione a 360° verso i loro insegnanti.

Da considerare la presenza tra i partecipanti di piccoli bimbi e di praticanti maturi!

Tutti si sono prodigati per dare il massimo delle loro possibilità dimostrando un forte “spirito”, tanta volontà e voglia di emergere, oltre a dare dimostrazione che, come si dice tra gli addetti ai lavori, “le arti marziali e le regole da seguire” sono alla portata di tutti, senza distinzione di sesso ed età.

Tre ore di keiko molto curato, in un clima di totale tranquillità i docenti hanno affrontato difficoltà, argomenti, cercando di imprimere ai presenti i principi cardine delle specialità e tecniche.

Molti interventi sono stati necessari per interpretare regole/vocaboli orientali poco comprensibili se solo esternati come dettami o imposizioni.

Non è mancato il puro training, reso pesante dalla calda mattinata.

Come è di consuetudine si conclude con la foto di gruppo…e naturalmente, un lauto pranzo, dove, tra una vivanda e l’altra, oltre la goliardia, si “masticano domande e discorsi marziali”.