KANGEIKO a OLEGGIO

 

 

Kangeiko Budo

 

Giovedì 8 dicembre 2012,  data stabilita per il keiko “invernale” di Budo del corso Master USacli/Sporting club,  presso il dojo Oleggese di Shihan Michele Julitta.

Agli incontri mensili, promossi due anni addietro, partecipano in modo continuativo sei studenti, oltre a Sensei Denis Sacchi in qualità di tecnico consulente.

Al kengeiko dicembrino, l’invito è esteso a Shihan Luigi Cattaneo, capo tecnico del gruppo Italiano di Koden Enshin ryu.  Al seguito di Luigi, due studenti, inoltre l’istruttore di karate Alberto Piantanida allievo di Julitta.

Presenti:

Shihan Michele Julitta

Shihan Luigi Cattaneo

Sensei Denis Sacchi

Al.       Mauro Carnelli

          Alfredo Centis

          Flavio Cugnasco

          Innocenzo Guastamacchia

          Giovanni Occhipinti

Cn      Alberto Alamia

          Mirco

Decidiamo che Shihan Cattaneo “introduca” una lezione di Koden Enshin ryu.

La prima parte dell’allenamento è dedita alle mani nude; Kokushin ryu, ju jutsu tradizionale scuola di Soke Fumon Tanaka.

Gokyo, komiuchi/applicazione di cinque tecniche base.

Con il bokuto (spada di legno), ci si esercita negli spostamenti e tagli, proseguendo con l’applicazione pratica base, oltre l’esecuzione a bersaglio delle tecniche tradizionali a men (“testa”), do (“corpo”), kote (polso).

La terza e ultima parte al coperto; il saluto tradizionale ed i primi rudimenti del ryu impugnando gli iai.

Il kata jumongi e joiuchi nella versione shoden (base).

Si conclude con la spiegazione del “reishiki” (protocollo, etichetta) dell’antica scuola Giapponese.

All’aperto, ci si rende conto che il kangeiko, viene a meno constatato il clima primaverile che, tra l’altro,  ci ha accompagnato tutto l’autunno.

Le raccomandazioni ad indossare abbigliamento pesante, sono state ininfluenti, 15° c., sole e cielo azzurro, hanno reso piacevole l’escursione.

Uno splendido allenamento di Honmon Suemonogiri Kempo (tecniche di taglio con la spada), arte tradizionale del quale Fumon Tanaka è Soke.

Decine di bambù a disposizione, con la guida di Cattaneo, Julitta e Sacchi, tutti i presenti hanno potuto dedicarsi alle prove di taglio con ottimi risultati.

L’incontro è concluso a pranzo dove lieti racconti e tanti sorrisi hanno contribuito ad arricchire la giornata.